back

People strategy di successo

23 Maggio, 2019
People strategy di successo

L’attenzione alle persone è nel DNA di Zambon sin dalla sua fondazione, 113 anni fa. Non parliamo solo dei pazienti che grazie alla ricerca possono migliorare la propria vita e la propria salute, ma anche delle oltre 2600 persone che ogni giorno lavorano nelle 86 sedi sparse nel mondo della multinazionale chimico-farmaceutica. Ce lo raccontano Simonetta Bocca Global HR Director, Open Organization and Digital Transformation e Cristina D’Evola, Head of Global People Strategy di Zambon.

Nel vostro manifesto leggiamo: “Vogliamo persone che sappiano fare la differenza attraverso un approccio basato sui valori etici propri dell’azienda. Riconosciamo il merito attraverso lo sviluppo dei talenti e prendendoci cura delle nostre persone.” Cosa vuol dire in concreto? Una delle caratteristiche di Zambon è aver inserito all’interno di una roadmap ben precisa tutte le iniziative che riguardano le nostre persone: performance, merito, talent attraction, sviluppo delle competenze, sono tutte collegate tra loro e soprattutto lo sono con la nostra strategia aziendale. E questo fa la differenza!

Come si sviluppa la vostra People Strategy? La People Strategy di Zambon si divide in 5 aree: employer branding e recruiting; learning & development; people development; organizzazione e processi di people management; Benvivere. I nostri valori sono da sempre le fondamenta di questa strategia.

Parliamo di Benvivere. Benessere, persone, sport (e non solo). Come nasce questo progetto? Benvivere nasce 12 anni fa da un’idea della dottoressa Zambon, quando ancora il welfare non era un tema così in voga. Il Benvivere è la nostra filosofia che si pone l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e del lavoro delle persone in Zambon, un mondo di attività, servizi e progetti, una comunità aperta che incoraggia scambi informali di idee e progetti. Il simbolo di Benvivere è un fiore composto da 5 petali: Cultura, Comunità, Benessere, Sport e Membership, ovvero le diverse aree di intervento in cui Zambon si prende cura delle sue persone. In questi anni abbiamo attivato numerose iniziative come corsi di lingua e fotografia, le borse di studio per i figli dei nostri dipendenti, una serie di tornei sportivi e di servizi utili per conciliare vita professionale e vita personale: dal take away, alla palestra, dalla lavanderia alle convenzioni con enti del territorio, tutto con un unico scopo, quello di prendersi cura delle persone. 

Anche il nostro corpo, come il luogo in cui lavoriamo, deve essere in armonia? Per noi il benessere non può prescindere dal benessere fisico e dallo sport. Nel nostro headquarters a Bresso abbiamo una palestra frequentata da circa 230 persone, con personal trainer e corsi di yoga e functional training disponibili la mattina, in pausa pranzo e la sera. Abbiamo un running team e organizziamo tornei di ping pong, di biliardino e di beach volley. Sono tutte iniziative molto sentite dai nostri collaboratori. Solo per il beach volley parliamo di circa 80 persone coinvolte, divise in 20 squadre, provenienti da tre sedi: Vicenza e Cadempino - i nostri siti di produzione - e Bresso. Il Quanta Club ha fatto da cornice proprio alla finale della nostra Beach Volley Camp dello scorso anno. Ci teniamo che i nostri collaboratori curino oltre alla mente anche il fisico, per questo promuoviamo l’attività fisica e soprattutto gli sport di squadra perché permettono di vivere momenti divertenti in compagnia con gli altri.

Abbiamo visto come il vostro pacchetto welfare sia molto ricco di servizi. Che novità avete per questo anno? Ci sono diverse iniziative in cantiere come, per esempio, il servizio di car sharing aziendale con autovetture elettriche ad uso promiscuo; una serie di iniziative dedicate alla prevenzione del tumore al seno e l’organizzazione del torneo per la neo-squadra di calcetto aziendale. L’obiettivo è sempre uno: creare momenti di confronto tra le persone; degli spazi dove incontrarsi anche in momenti informali per creare nuova energia.

È in quest’ottica che Benvivere non si rivolge solo ai vostri collaboratori, ma è un'iniziativa aperta? Sì, il nostro Headquarters si trova all’interno di un campus scientifico, OpenZone, nel quale hanno sede anche altre realtà. Il campus è nato come un vero e proprio ecosistema imprenditoriale dove favorire lo scambio di conoscenze e la nascita di collaborazioni nell’ambito delle Scienze della Vita. Ecco perché aprire le porte di Benvivere a tutti gli “inquilini” di OpenZone è stato per noi qualcosa di naturale.

 

I COMPORTAMENTI “CHIAVE” DEL VIVERE AZIENDALE"

Da qualche anno alle 5 aree di People Strategy di Zambon si sono aggiunti quelli che noi chiamiamo ‘behaviours’, ovvero i comportamenti che come un faro rappresentano i punti chiave del vivere aziendale per tutti i nostri collaboratori”.

ACCOUNTABILITY - Operiamo con coraggio, affidabilità e consapevolezza

INNOVATION - Incoraggiamo la ricerca di nuovi approcci per affrontare le sfide

FOCUS - Ci concentriamo su alcuni obiettivi ben definiti e di grande impatto

AMBITION - Abbiamo il coraggio di pensare in grande, agire coraggiosamente e andare oltre i limiti

Select Color: