back

ATS E QUANTA A CACCIA DI TALENTI

04 Novembre, 2019
ATS E QUANTA A CACCIA DI TALENTI

Quanto è importante ridurre gli sprechi? Pensiamo ad esempio all'acqua, il bene comune più prezioso.  Un sistema idrico all’avanguardia, in grado non solo di prevenire la dispersione, ma anche di prelevare l’acqua dalle fonti di produzione, depurarla, renderla potabile e distribuirla alle utenze, è un valore aggiunto decisivo per un territorio. Grazie ad ATS, società a partecipazione pubblica che serve 52 comuni per quasi 500.000 persone, il trevigiano può vantare in questo ambito un’eccellenza riconosciuta a livello internazionale: “Nei prossimi anni – dichiara Pierpaolo Florian AD di Alto Trevigiano Servizi – investiremo ancora di più in ricerca e tecnologia. Già adesso i nostri impianti di Treviso e Carbonera sono certificati come best practices nei processi di innovazione. Il recupero delle cosiddette acque di trattamento è un tema sempre più strategico in un’ottica di tutela ambientale e ottimizzazione delle risorse”.

E’ un modello virtuoso di economia circolare, applicato al sistema idrico, che richiede figure professionali ad alta specializzazione. Da qui la partnership di ATS con Quanta, che è impegnata nella ricerca e selezione di giovani ingegneri e tecnici da inserire in percorsi di crescita strutturati: “Il futuro è qui – sottolinea Elena Capitini, Sales Development Manager di Quanta – ATS è un’azienda fortemente interconnessa con il territorio.

L’investimento in formazione avrà sicure ricadute occupazionali in un settore in grande sviluppo”. La ricerca coinvolge diverse tipologie di profili: ingegneri civili, ambientali, gestionali, chimici oppure operai e tecnici specializzati quali manutentori elettrici e magazzinieri con conoscenze idrauliche.

SCOPRI LE OPPORTUNITA'

Select Color: